Alyssa Carson è l'astronauta di 18 anni che fa di Marte la sua missione

Alyssa Carson è l'astronauta di 18 anni che fa di Marte la sua missione

A meno che tu non abbia vissuto sotto una roccia negli ultimi anni, è probabile che tu sia pienamente consapevole che la terra e i suoi abitanti stanno precipitando a un ritmo insondabile verso - per usare un eufemismo - il completo oblio. Con le calotte polari che si sciolgono a una velocità senza precedenti, più specie animali che si estinguono ogni singolo giorno e le persone in tutto il mondo devono affrontare lo spostamento a causa del caos climatico, le cose sembrano piuttosto desolate per l'umanità, motivo per cui la NASA ha valutato l'opzione B per un po 'di tempo ormai. Il loro piano? Colonizzare Marte.



Avendo puntato a decollare verso il lontano pianeta rosso all'inizio degli anni 2030, i preparativi dell'organizzazione sono già a buon punto. In effetti, la NASA è arrivata addirittura a sostenere che, entro il 2033, la prima missione con equipaggio atterrerà sul suolo marziano. Tra coloro che sperano di fare il viaggio c'è un diciottenne Alyssa Carson , che si sta muovendo verso questo momento davvero importante per quasi tutta la sua vita.

Sostenendo che un programma televisivo per bambini fosse il catalizzatore della sua radicata ossessione di arrivare su Marte, Carson, nata a Baton Rouge, ha trascorso diverse estati al campo spaziale della NASA, ha imparato casualmente quattro lingue e, alla fine, è stata appositamente selezionata dall'organizzazione per imbarcarsi sull'addestramento degli astronauti come parte del suo Posso programmare - rendendola, a soli 16 anni, la persona più giovane ad averlo mai fatto. Ora, con questo sotto la sua cintura, Carson sta prendendo alcune decisioni piuttosto enormi sul suo futuro.

Laddove la maggior parte dei diciottenni sta prendendo la decisione (certamente dura) su dove andare all'università e si preoccupa se i loro risultati di livello A siano abbastanza buoni da portarli lì, Carson sta facendo la sua pace con i pericoli di essere espulso in orbita, le ripercussioni che la missione potrebbe avere per la sua salute, e sapendo che anche se riuscisse ad arrivare su Marte, non ci sono solide garanzie che tornerà.



Ma anche se potrebbe portare il peso del mondo sulle spalle, insiste che si sta ancora divertendo a fare le normali cose da diciottenne quaggiù sulla terra. In una svolta piuttosto selvaggia degli eventi, abbiamo conosciuto la ragazza che è stata definita la migliore speranza della NASA per la sua imminente missione su Marte al telefono mentre era chiusa in un armadio fisso, mentre ci riempiva delle sue speranze per il futuro, cosa zero la gravità sembra e, forse la cosa più importante, cosa sta succedendo nella sua playlist su Marte per il viaggio che ci aspetta.